Saline Marsala: natura ed enogastronomia

La parte occidentale della Sicilia riesce a donare ai suoi visitatori delle aree paesaggistiche uniche e sorprendenti, tra queste c’è sicuramente la zona situata tra Marsala e Trapani.

Stiamo parlando delle straordinarie Saline della Laguna, situate frontalmente all’isola di Mothia, posizionate lungo la famosa “via del sale”, ovvero l’imboccatura della Riserva Naturale appartenente alle Isole dello Stagnone.

Qui potrete contemplare uno scorcio dal sapore antico, basato sulle tradizioni ma allo stesso tempo in grado di unire l’aspetto più folcloristico a quello maggiormente attuale.

Un territorio esclusivo a stretto contatto con il mare cristallino che si arricchisce dei riflessi del sole che lo illumina durante il giorno e lo colora di mille sfumature di rosso al tramonto.

La ricchezza del luogo non è legata solo al grande valore paesaggistico ma anche all'enogastronomia che in questa zona è molto ricca e particolarmente apprezzata.

Saline Marsala: natura ed enogastronomia - 1

Saline Marsala: informazioni generali, curiosità e caratteristiche

La produzione di sale marino all’interno delle Saline dello Stagnone di Marsala portò. fin dai tempi antichi, una notevole agiatezza e benessere dal punto di vista economico agli abitanti. Questo benessere si è potuto realizzare grazie all’intervento della famiglia Adragna che, verso metà del 1700, la zona tra Trapani e Marsala si è tramutata in un ricco centro di produzione e commercio del sale.

Nelle Saline di Marsala il tempo sembra essersi arrestato,infatti, tuttora il sale che si ricava mediante il mare, viene raccolto utilizzando un'antica tecnica manuale. Questa procedura, la cui conoscenza è passata di generazione in generazione, è una vera e propria attrazione e rappresentazione delle tipiche usanze popolari.

Per raggiungere questi luoghi e assistere alle tradizionali manovre di estrazione del sale, si può usufruire del noleggio auto, noleggio scooter o noleggio bici, in maniera tale da poter visitare il posto con comodità e divertimento.

Le attività di interesse turistico da svolgere alle Saline di Marsala sono svariate e suddivise in due aree principali: l’itinerario di levante e quello di ponente. Vediamo in cosa consistono.

Il percorso di levante

Questo percorso racchiude l’ingresso al vecchio mulino, dove è situato il Museo che consente una visita con attività di tipo multimediale e un emporio del sale dove acquistarlo. Il prodotto che si ottiene dalle Saline ha una qualità eccellente e possiede l’indicazione IGP. In questo interessante tragitto si osservano tutte le fasi di formazione, evaporazione, estrazione e lavorazione del sale ripercorrendo le antiche tradizioni e la storia del luogo.

Il percorso di ponente

Questa zona è caratterizzata dall’Isola Lunga col percorso dedicato al settore benessere, una vera e propria SPA a cielo aperto sulla crosta di sale. Qui ci sono delle vasche in cui immergersi per trattamenti di benessere e bellezza grazie alla concentrazione salina più elevata, rispetto al mare. Inoltre si può raccogliere il sale insieme ai salinai professionisti e con la guida che illustra l’intero procedimento. Un'esperienza diretta e coinvolgente, un momento di condivisione da ricordare e raccontare.

Saline Marsala: natura ed enogastronomia - 2

Saline di Marsala: enogastronomia locale

Il luogo ideale in cui si possono riscoprire sapori e aromi tipici del posto. Tra i vini, il più conosciuto e apprezzato è il Marsala da scegliere nelle sue tre tipologie: Oro, Ambra e Rubino. La differenza sostanziale è data dall'uva utilizzata, per realizzare le prime due varianti vengono scelte le uve a bacca bianca come Grillo Cararatto, Damaschino e Inzolia; mentre per il Marsala Rubino si utilizza l'uva rossa come il Pignatello, il Nerello Mascalese e il Nero D'Avola.

La gastronomia è ricca di ricette marinare in cui si utilizza pesce freschissimo. Due piatti da provare assolutamente sono la Pasta con le sarde e le Busiate con tonno. Oltre agli immancabili dolci con la ricotta e vere e proprie delizie come i Cassateddi con fichi secchi, da accompagnare con il Marsala dolce o secco.