Favignana: alla scoperta delle Egadi

Come visitare al meglio l'arcipelago delle Egadi, tra spiagge splendide e acqua cristallina dalle mille sfumature, grotte segrete, antiche tonnare e tantissima tradizione. Una tappa da non perdere!

Favignana: alla scoperta delle Egadi - 1

L’arcipelago delle Egadi

Le Egadi sono un gruppo di isole situate a ovest della Sicilia, proprio di fronte alla città di Trapani. Le principali sono Favignana, un tempo chiamata Aegusa, a seguire ci sono le caratteristiche Marettimo, Levanzo e Formica. Il capoluogo di questa formazione insulare è Favignana, città che si trova nell'omonima isola.

Le Egadi sono un gruppo di isole situate a ovest della Sicilia, proprio di fronte alla città di Trapani. Le principali sono Favignana, un tempo chiamata Aegusa, a seguire ci sono le caratteristiche Marettimo, Levanzo e Formica. Il capoluogo di questa formazione insulare è Favignana, città che si trova nell'omonima isola.

Marettimo, in particolare, è nota per il Monte Falcone che raggiunge un'altezza di 686 metri slm e la grotta del presepe, molto bella da vedere in ogni periodo dell'anno. Nei borghi delle Egadi vivono numerosi pescatori, il pesce è una delle risorse economiche più importanti dell'arcipelago ma non è l'unica.

Le tonnare sono famose, le più importanti d'Italia per quanto riguarda la lavorazione e la conservazione del tonno. Inoltre i terreni fertili delle Egadi si prestano alla coltivazione dei cereali mentre dai vigneti si produce un ottimo vino, unico per il suo gusto intenso. L'allevamento del bestiame è un'altra fonte di guadagno per gli isolani che vivono tutto l'anno in questo paradiso circondato dal mare.

Il turismo è molto attivo, le persone che scelgono le isole Egadi per trascorrere le vacanze sono numerose e provenienti da ogni parte del mondo. Questo grazie alle coste con spiagge splendide e acqua cristallina dalle mille sfumature di turchese, azzurro, verde che sotto i raggi del sole creano riflessi indescrivibili.

Favignana: alla scoperta delle Egadi - 2

Favignana: l'isola principale e capoluogo

Katria per i Fenici, Egate per i Latini, Aegusa per i Greci per le numerose capre selvatiche presenti sull'isola, Favignana è stata denominata in diversi modi nel corso dei secoli. Su questo piccolo lembo di terra vivevano numerosi animali liberi come conigli, asini e cinghiali che si dividevano spazio e cibo in totale armonia. Una leggenda narra che Aegusa era una ninfa che viveva sull'isola immersa tra la natura incontaminata e il mare.

Favignana era, infatti, una terra ricca di vegetazione e corsi d'acqua abbondanti anche se sotterranei. Il nome attuale è stato dato all'isola durante il medioevo e deriva da un vento caldo che soffia da ovest conosciuto con il nome di Favonio. Se si pronuncia il nome dell'isola in dialetto risulta Fougnana, mentre gli isolani che vivono da sempre sull'isola sono detti Fougnanisi, un modo diverso di chiamare questa terra circondata dal mare.

L'isola principale delle Egadi, in particolare nell'area marina che si trova tra Punta Marsala e Marsala, si possono osservare da sempre i Farfallicchi. Si tratta di un fenomeno paragonabile a quello di fata Morgana, che si può osservare solo all'alba. Sin dai tempi antichi molti naviganti hanno affermato che si possono avvistare barche, uomini, animali e molto altro ancora. Il modo migliore per osservare il fenomeno è dal mare, per farlo si può scegliere di noleggiare un gommone sia con patente che senza patente.

Favignana: alla scoperta delle Egadi - 3

Cosa vedere a Favignana e dintorni

L'isola di Favignana, per lo più brulla, ha un estensione di circa 20 km quadrati con una lunghezza di 9 km e una larghezza di 4 km. Ha una zona pianeggiante della Piana e del Bosco che sono divise dai monti calcarei che gli danno la forma di una farfalla adagiata sul mare. Questa particolare conformazione è stata oggetto del pittore Salvatore Fiume che, negli anni ’70, dipingendola, l'ha definita “Favignana, quella grande farfalla sul mare”.

Le Egadi si possono vivere in diversi modi sia dal mare che dalla terra, le escursioni in barca permettono di avere una visione completa di Favignana e andare alla scoperta delle isole minori che sono altrettanto affascinanti. Inoltre si possono conoscere le diverse baie e le grotte, vivendo il mare e la bellezza di questo arcipelago egadiano unico nel suo genere. Qualcuno ha definito Favignana come un uccello di passo, lo sparviero, che tra l'altro appare nello stemma del capoluogo. Il noleggio bici o noleggio scooter, consente di visitare l'entroterra in modo divertente osservando paesaggi mozzafiato e vivendo la natura a stretto contatto.